In questi giorni si sente parlare di mamma Rai per le polemiche (e gli attacchi) riguardanti la sua autonomia e indipendenza, la libertà di informazione e l’annoso argomento del controllo da parte di soggetti politici, spesso in evidente conflitto di interessi (scusate la parolaccia … ;-)) e non mi riferisco soltanto a Berlusconi …

Ieri ho scoperto il servizio in diretta streaming della Rai (Rai.Tv) per vedere AnnoZero … fantastico … la visione è nitida, l’audio è buono, la qualità di trasmissione è più che sufficiente; la diretta streaming è ritardata di qualche secondo rispetto alla diretta televisiva, ma tutto questo rientra nella normalità e poi chi si accontenta gode :-).

Sono disponibili tutti i canali Rai, radio e tv, inclusi quelli su piattaforma satellitare e digitale terrestre (scusate ancora la parolaccia ;-)) … gratuitamente …

Ritengo questo servizio, degno di un servizio pubblico, certo migliorabile (l’obiettivo potrebbero essere la BBC o la PBS e le altre emittenti televisive direttamente finanziate dal pubblico in base al gradimento, e prive o quasi di pub(bl)icità e/o influenze politiche), ma conoscendo (nel limite delle mie possibilità di spettatore) il panorama televisivo italiano, è un importante segnale di innovazione e di attenzione verso il pubblico.

“Il meglio dell’offerta Rai di ieri e di oggi
Rai, di tutti, ancora di più!”

Ore 12.30 : Toh, Corrado Augias su Rai 3, ha appena parlato di libertà di informazione … un presagio ?!

Annunci