Grande amarezza per l’ ultima puntata di AnnoZero : Vedere Napoli che continua a morire nella sua quotidiana e rassegnata agonìa.

Una volta si diceva : “Vedi Napoli e poi muori.”

Ma perchè mi sembra di vedere solo ad AnnoZero queste cose in tv ? … Giusto e sbagliato, vero e falso, corretto e scorretto, legale e illegale : concetti che si annichiliscono e poi scompaiono nell’ indifferenza, nel caos del vuoto … “del domani non vi è certezza !” e allora penzamm a campà pe ‘sta jurnata

Meno male che Travaglio c’è, almeno fino a quando non può essere contestato, contraddetto o marcato stretto, cosa che a dispetto di quello che si dice, accade sempre

Ho sperato molto in una chiamata chiarificatrice di Mr. B., ma niente, vabbè c’ era Belpietro (compiacente / compiaciuto ?!), azzecato da Di Pietro. Gli altri due ospiti della puntata, Fabio Granata del Pdl vicepresidente della Commissione Antimafia (?!) e il giudice Piercamillo Davigo, ridevano, prendendo atto delle qualità istrioniche di Tonino. Ma mi facci il piacere ! Benedetto ragazzo !

Come è fortunato Vauro a non essere contraddicibile …

Rimanendo in tema di Napoli e del suo degrado, qui vi segnalo un articolo di un amico sullo speciale dedicato a Roberto Saviano a “Che tempo che fa”.

Annunci