Che gli Italiani siano un popolo di santi, poeti e navigatori è un luogo comune riconosciutoci da tutto il mondo.

Che siamo il paese con la più alta diffusione di cellulari in UE è noto anche a noi stessi

La nostra teledipendenza è tale da rivestire un ruolo di grande importanza politica (guardate chi sta al governo) e sociale (non commento per motivi di pubblica decenza) oltre che essere ammantata da fantozziana memoria …

” Sabato 18, alle ore 20:25, in telecronaca diretta da Wembley, Inghilterra-Italia, valevole per la qualificazione della Coppa del Mondo. Fantozzi aveva un programma formidabile : calze, mutande, vestaglione di flanella, tavolinetto di fronte al televisore, frittatona di cipolle per la quale andava pazzo, familiare di Peroni gelata, tifo indiavolato e rutto libero ! “

Che NON siamo un popolo di navigatori su Internet è un fatto meno noto, anche se il recente blocco da parte del governo di 800 milioni stanziati per l’ abbattimento del digital divide (di cui so qualcosa) ha riaperto la questione, e dato che dobbiamo confrontarci anche con i restanti paesi UE  intanto c’ è chi aspetta e chi come il sottoscritto ha aspettato … con un risultato migliore del previsto !

Vabbè siamo all’ avanguardia … abbiamo altre priorità perchè siamo nell’ era del digitale … terrestre … … non è una parolaccia, eh … o no ?!

Avremo una TV bella da vedere, libera (?), ricca di canali gratuiti (?!) e soprattutto interattiva (collegando il decoder ad una linea telefonica, anche mamma Telecom deve mangiare) … ma Internet non offre le stesse cose ? Ah già, le offre ma gratuitamente !

Sinceramente nella mia casa del futuro vedrei meglio questo apparecchio, anzichè un decoder DTT … certo il comparto Wi-Fi si può migliorare …

Tra i due litiganti (Berlusconi/Murdoch e/o Murdoch/Berlusconi), il terzo gode !

Intanto lo switch off in Lazio va alla grandeo no ?! Pensa quando arriverà il turno della Campania a dicembre … brrrrrr !!! Ci aspetta un futuro digitale da brivido !

Annunci