Oggi mi è capitato tra le mani un volantino patrocinato dall’Assessorato all’ Ambiente della Provincia di Napoli, dal Rotary Club Napoli Posillipo e da Enerambiente riguardante la descrizione, l’uso e la corretta gestione dei pannolini lavabili :

http://www.pannolinilavabili.info/

Una pratica ripresa dal passato quando il “panno” non era ancora stato soppiantato dai pannolini di plastica e materiale sintetico assorbente che sono diventati subito il simbolo dell’inquinamento “innocente” nonchè un grosso problema igienico-sanitario.

Gli attuali prodotti risultano più aggiornati dal punto di vista dei materiali in quanto al lino o al cotone del “panno” si sono aggiunte fibre tessili ricavate da canapa, bamboo e addirittura dal mais (in quest’ultimo caso potrebbero anche essere compostabili con adeguati accorgimenti, anche se sinceramente sarebbe “leggermente” complicato).

Chissà quante mamme (e papà) sarebbero (e sono già) d’accordo con questa rivoluzione-(r)e(tro)voluzione ?

Annunci