Può sembrare una coincidenza, ma oggi 25 aprile, festa della liberazione, ho avuto diversi motivi per pensare alla libertà :

  • Sempre ieri si è tenuto a Perugia il IV Festival del giornalismo (qua trovate i video e qui il resoconto degli interventi), con ospiti Al Gore e Roberto Saviano, ultimamente criticato da un signore che si ritiene altrettanto libero e che con la parola “libertà” ha fatto delle cose incredibili, stravolgendone il senso … ci ha addirittura fondato un partito con quella parola sacra (come se potesse esistere un partito della schiavitù) e vedete adesso in che acque sta navigando (io attendo la puntuale smentita), un assaggio qua sotto …
  • Oggi, festa della liberazione, solita polemica su meriti e colpe delle varie parti in campo allora (americani, partigiani, fascisti) per motivi ideologici, propagandisti e politici. Chi vorrebbe far passare l’Italia come un Iraq ante litteram “liberato” dagli americani (e le altre forze alleate ?!), chi come un paese liberato dai fondi e dal sostegno dell’ URSS e magari qualcuno vorrebbe fare tabula rasa, dicendo che non ci sono stati nè buoni nè cattivi …

Cito Montanelli :

“Un paese che ignora il proprio ieri, di cui non sa assolutamente nulla e non si cura di sapere nulla, non può avere un domani.”

Annunci