Dato che uno degli organizzatori dell’evento sportivo estivo per antonomasia dedicato ai (cosidetti) bambini (?!) pimontesi è anche l’autore di un proprio (aggiornatissimo) blog, chi dovrebbe scrivere qualcosa a proposito se non il sottoscritto ?
E visto che con mezzi dolcissimi e irresistibili (la voce ammaliante e seducente di una delle organizzatrici) sempre il sottoscritto è stato anche invitato a intervenire su un palco circondato da un’area (ri)pulita (?!) con un discorso sulla raccolta differenziata …

http://www.facebook.com/pages/ASSOCIAZIONE-CULTURALE-SPORTIVA-CRISTIANA-GIOVANNI-PAOLO-II/320277825125

Ho comunque apprezzato queste parole dette a me (in assoluta buona fede, per carità) prima del mio intervento : “Parla della differenziata ma per favore non mettere in mezzo la politica, non siamo una associazione politica” … sarebbe come parlare di una partita di calcio senza parlare delle azioni dei giocatori, ma vabbè … sono molto contento che le mie parole interessino ancora prima di essere dette ! 🙂 E io che mi facevo dei problemi …

Che bello potersi esprimere senza (auto)censure ! 🙂

… meno male che a Pimonte tutti facciamo compostaggio domestico (e magari sappiamo anche che cosa è) come segnalato dal sindaco in questa intervista ai confini della realtà, altrimenti non mi sarei spiegato le facce sbigottite e perplesse di bambini e genitori 😯 alla cerimonia di apertura delle miniOlimpiadi dopo aver visto questi video …

Non vi dico le vene ‘ntorzate (turgide per i non napoletanofoni) dei genitori e credo anche delle (s)cariche istituzionali e delle personalità presenti nel tentare di provare a capire il modello Vedelago. Cose troppo innovative che la TV non trasmette mai, chissà perchè …

Gli occhi calanti dei bambini erano giustificati (ma non le dita nel naso) per l’orario e per i ritmi non proprio da “bambini”, anche se mi sarei aspettato una domanda o qualche scena di isterìa collettiva ai livelli di un sabba, un rito vodoo o semplicemente, rimanendo in tema, dell’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze estive …

L’importante è che sia riuscito a tramettere (spero) qualcosa ai bambini, tipo che la parola “termovalorizzatore” non esiste e che bisogna usare la parola “inceneritore” … i termini giusti col significato giusto, già farlo capire è una grande impresa, per i piccoli e anche per i grandi ! Ma a Pimonte siamo messi bene a detta del sindaco … forse … 😕

La raccolta differenziata non solo è avviata a Pimonte, ma anche con discreti risultati: 48-50% di differenziata totalizzata. Tutti gli abitanti fanno la raccolta differenziata, anche se ancora molti non riescono a farla bene. Alte le percentuali di rifiuto in vetro, plastica e carta da imballaggio.

(Se ancora molti non riescono a farla bene, ci sarà un motivo …)

I cittadini, in maggior parte, realizzano a casa il compostaggio domestico, avendo a disposizione appezzamenti di terreno ed allevando animali da cortile.

(Mi rifaccio alle parole che ho scritto prima : Meno male che a Pimonte tutti facciamo compostaggio domestico (e magari sappiamo anche che cosa è) …
N.b. : Il giorno dopo il mio intervento, il vicesindaco, intervenuto alla cerimonia come spettatore e impressionato dal mio intervento sul palco, mi ha chiesto di fare un altro intervento pubblico dimostrativo sul compostaggio, perchè nessuno sa come funziona e magari, sicuramente, nessuno sa neanche dove e come vengano trattati i nostri rifiuti della frazione organica e in generale anche gli altri.
Ma del resto se non ci pensano le istituzioni a comunicare ed informare e se non avessimo a disposizione dei grandi comunicatori politici … al confronto, i muri potrebbero sembrare dei grandissimi chiacchieroni !)

Non si riscontrano zone inquinate da discariche abusive, anche se di tanto in tanto il Comune di Pimonte è costretto a fare i conti con pneumatici ed amianto lasciati abusivamente sul territorio Comunale da non residenti. Per ovviare a questo, sono messe in campo tutte le azioni di vigilanza e repressione proprie di questi casi.

(Discariche abusive ?! Chiamarli sversamenti no ?! “Vigilanza e repressione” ?!)

(Fonte : http://iragazzidelparco.blogspot.com/2011/04/il-sindaco-di-pimonte-sotto-il-tiro.html)

Meno male che avevo i minuti contati … e se avessi cominciato a parlare di Tetrapak ?!

Alla fine della serata, mi sono ritrovato con dei tutoli di mais nel secchio del compost (e fin lì ci poteva stare) e la busta con gli esempi di materiale da differenziare, con qualche rifiuto indifferenziato di “provenienza ignota”.

Sono sempre più motivato e ottimista ! 😦

Dopo la pizza “forzata” (o quasi) in compagnìa, ancora di più !

Annunci