Mentre ricorre il decimo anniversario degli attentati dell’11 settembre e mentre attendo che si accumulino delle notizie e delle opinioni interessanti sul Cozza Day di ieri …

… Oggi sono andato per la prima volta sul Sentiero degli Dei partendo da Agerola.

L’occasione è stata questa escursione organizzata da un’associazione locale.

Partenza da Bomerano, sentiero basso e arrivo a Positano (previa navetta) dopo il passaggio con vista a Montepertuso e infine arrivo a Nocelle.
Io lo consideravo e lo considero ancora, dopo averne ricevuto conferma podistica e paesaggistica, il biglietto da visita sentieristico per principianti dei Monti Lattari.

Gli unici intoppi sono stati il gruppo divisosi in due tronconi, uno abbastanza “veloce” e uno lento che si distaccavano di qualche decina di minuti oltre alle (per me purtroppo note) coincidenze dei pullman della SITA, che si chiamano così perchè per “coincidenza” dal pullman, vedi partire l’altro pullman che avresti dovuto prendere …

Così è successo dalla navetta Nocelle-Positano, da cui abbiamo visto partire il pullman per il tratto Positano-Amalfi (preso mezz’ora dopo, attendendo, e comprando qualcosa in un bar di fronte alla fermata, perchè uno era partito proprio mentre la navetta stava arrivando, guarda caso …), nel quale le curve prese in velocità dall’abile e cazzimmoso autista nelle strette vie della costiera, gli hanno fatto meritare gli (im-meritati) applausi dei (rintronati) turisti stranieri e le mie imprecazioni del tipo “C’eccis a salut !” … e sul pullman per il tratto Amalfi-Agerola preso dopo un’ora di attesa (e quindi di passeggio e acquisto per le vie amalfitane con gelato d’obbligo) …
Sarà uno stratagemma comune per far girare l’economia …

Andate ad Agerola, andate in costiera amalfitana, ma non fate (troppo) affidamento sui mezzi di trasporto pubblici a meno che non abbiate uno stomaco forte e tanta ma tanta pazienza e forza di volontà … perchè andarci in macchina può essere un altro inferno !

Ah, dimenticavo la passeggiata “riparatrice” per la processione della Madonna di Tralìa a Pimonte … qualche cafonata, lo sparo a bassa quota di assordanti botti con il conseguente dispendio di carta (moneta) … sarà la polemica dei prossimi giorni …

Annunci