Un mio piccolo elenco delle reti WiFi libere a Napoli testate con l’E61i (smartphone) :

La prima che ho trovato e che ho utilizzato di recente quando sono andato alla riunione del MoVimento, è quella del locale Perditempo tra Piazza Dante e via dei Tribunali

Oggi ho trovato l’ultima rete funzionante e liberamente accessibile, quella della Caffetteria Bernini tra Piazza Vanvitelli e Piazza Medaglie d’Oro al Vomero

A pochi metri in direzione di Piazza Medaglie d’Oro c’è la gelateria Gelatosità con annessa rete WiFi … non funzionante, nel dettaglio soltanto rilevabile aprendo un programma che richieda la connessione (Snaptu, Opera, Fring, Nimbuzz, etc …) … che peccato !

Pensandoci potrebbe essere anche qualche bug di Symbian, in effetti mi è capitato di trovare reti che poi scompaiono o presunte reti libere che non consentono l’accesso.

Di FON tante segnalazioni sulle mappe ma nella pratica nessun punto di accesso 😦 .

Spero nel MoVimento che ha in programma lo sviluppo di reti WiFi libere e gratuite.

Annunci

A Napoli si usa l’esclamazione “scapizzt !” per consigliare ad una persona, antipatica o meno, di andare a farsi un giro in luoghi non molto piacevoli, basta che siano lontani.

In un ottica più positiva, reduce ieri da una piacevole chiamata di gruppo, consiglio a chi ancora non lo conoscesse (e credo che saranno pochissimi) l’utilizzo di Skype

Ne avevo già parlato sul blog, a proposito di Fring e Nimbuzz 😦

Si possono fare delle divertenti chiamate di gruppo (come quella che ho fatto ieri 😉 ).

Oggi questo utile programma ha raggiunto la mirabolante cifra di 28 milioni di utenti connessi in contemporanea nel mondo

http://blogs.skype.com/en/2011/01/28_million_people_online.html?cm_mmc=PXFB|0700_B6-_-28million

Mi sono accorto che nell’ultimo mese ho pubblicato soprattutto articoli pieni di video … questa volta cercherò di mantenermi sul testuale, la consultazione sarà un pò pallosa, ma se a qualcuno interesseranno gli argomenti, non sarà un grosso problema … 😉

Primo aggiornamento :

Nelle statistiche del blog risulta che alcuni visitatori (campani, capirete poi il motivo) nei giorni scorsi hanno consultato il blog alla ricerca delle impostazioni di configurazione della rete WiFi UniNa della Federico II per portatili Windows, Linux e Mac e (soprattutto) per cellulari (o smartphone) Symbian, per la maggior parte, e Windows Mobile mentre per Android e Apple (Iphone & Ipod) di cui non avevo scritto niente, nessuna ricerca …

Partendo dalla home page e attraverso la funzione di ricerca o se si è bravi e fortunati attraverso i motori di ricerca, si arriva a questo articolo di (ormai) più di un anno fa :

https://albertog1984.wordpress.com/2009/10/28/pensieri-da-blogger/

Alcuni collegamenti per le impostazioni non erano raggiungibili perciò li ho aggiornati … li ripropongo qua sotto, le impostazioni sono state verificate personalmente almeno su portatili Windows (XP & Vista) e su smartphone Symbian (il solito E61i in primis) e recensite da altre persone su altre piattaforme e modelli :

  • Per Iphone e Ipod le cose si complicano … nel senso che non si trova una guida pratica, precisa ed efficace … 😦

Adesso esprimo i miei due commenti critici a questa “innovazione” trascurata :

  1. Non c’è informazione sulla rete, nè come diffusione in quanto servizio utile per studenti e docenti per ovvi fini didattici e non (io ho utilizzato con successo Fring, Nimbuzz, Snaptu, Opera, Mobitubia e Google Maps), nè come utilizzo in quanto le impostazioni di connessione per i portatili sono disponibili solo su Internet e non su pannelli informativi posti sotto i ripetitori dislocati per i vari edifici universitari, quindi se non si conoscono a memoria le impostazioni non si può partire da zero con un portatile … inoltre i cellulari non sono nemmeno previsti “ufficialmente” ! Forse un motivo “valido” c’è … 😉
  2. Non c’è nemmeno il supporto tecnico oltre che informativo necessario agli utenti che “per caso” vengono a conoscenza di questo servizio offerto dall’Università.

Secondo aggiornamento :

http://www.ragnatela.noblogs.org/

Terzo aggiornamento :

Che avevo detto ? “Guardatela in streaming su http://www.rai.tv/dl/RaiTV/diretta.html

http://rumors.blog.rai.it/2010/11/10/vieni-via-con-me-boom-contatti-ascolti-internet-rai-tv-portali-rai-record-online-internet-web/

Quarto aggiornamento :

Un articolo per riflettere sulla diffusione di Linux in particolare di Ubuntu

http://www.cwi.it/blogs/sistemaperto/2010/11/08/quanto-e-diffuso-ubuntu-e-quanto-linux/

Quinto aggiornamento :

Un blog fotografico http://www.miro1959.com/ su Pimonte e dintorni …

Ormai è passato un mese dal ritorno da Woodstock 5 Stelle … ripeto, è stato grandioso !

Il ritorno alla realtà è stato un pò destabilizzante, ma sto riprendendo il ritmo …

In questo mese la stessa realtà è “cambiata” o per meglio dire, si è di nuovo ripresentata con piccole variazioni ma con le stesse influenze e impressioni positive e negative :

Continua l’emergenza rifiuti in Campania con scontri e proteste a Terzigno

Domani seguite AnnoZero in collegamento da Terzigno, intanto meditate su questo Marco Travaglio d’annata di due anni fa

Le soluzioni sono sempre (le ripeterò fino alla noia, che non arriverà mai mrgreen ) compostaggio, raccolta porta a porta (ben fatta) e modello Vedelago, e sempre in memoria di Woodstock 5 Stelle e MoVimento, giusto per farsi due risate …

A Castellammare si pensa ad altro ma si protesta lo stesso … mentre in zona, ci sono le  solite questioni viste in modo positivo o negativo a seconda dei punti di vista …

Nulla di nuovo all’ombra del Vesuvio … anzi qualcosa c’è

Cambiamo argomento : Dopo il divorzio di luglio da Fring con le inevitabili conseguenze e soluzioni, adesso Skype ha reincarato il colpo divorziando anche da Nimbuzz, anche qui con inevitabili conseguenze … un altro brutt(issim)o colpo al mobile VoIP 😦 !

Le cose vanno peggio sul fronte WiFi pubblico in Italia, un pò meno sul fronte FON … secondo me e qualcun altro, il WiFi farà prima ad implementare altre funzionalità, magari insidiando un’altra ben nota tecnologìaBluetooth, comincia a tremare ?

Intanto pensavo di passare a Linux … per una svolta completamente open source

Già uso OpenOffice, Mozilla Firefox, VLC

… e se dovessi masterizzare, userò InfraRecorder o CDBurnerXP

… il condizionale è d’obbligo perchè preferisco usare una chiavetta USB, quando possibile, in quanto riutilizzabile … e per i virus ? La soluzione, sempre gratuita e con una comoda funzione che analizza la chiavetta quando viene inserita nel computer, c’è ! (N.B. : La versione nel video è vecchia, adesso è disponibile anche in italiano 😉 )

Mi informo per un raduno, un installation party …magari dalle mie parti …

Nooo ! il Linux Day era tre giorni fa … anche a Napoli ! E mò lo vengo a sapere ?!

Vabbè, avevo da fare … sarà per la prossima volta … comunque Ubuntu suona bene …

L’articolo 7 del decreto “antiterrorismo” Pisanu del 2005 è una norma retrograda e paradossale che ha contrastato lo sviluppo delle reti WiFi in Italia e dei progetti di libero accesso ad Internet nei luoghi pubblici mediante punti di accesso detti hotspot WiFi.

Detto in poche parole, questo decreto prevede l’identificazione e quindi la raccolta dei dati anagrafici di chiunque voglia utilizzare una rete WiFi messa a disposizione in modo libero e spesso gratuito da un qualsiasi soggetto pubblico o privato.

Una norma che ha obbligato chi volesse condividere la propria connettività (alberghi, luoghi di ritrovo, biblioteche, enti pubblici, università, privati cittadini) all’impianto di un sistema di raccolta dati (in forma cartacea) da inviare alla Questura.

Siamo gli unici in Europa e nel mondo ad avere una norma così e non era così scontato. In Italia, molti non sanno cosa sia il WiFi ma ci sono comunque norme che lo “regolano”. Negli ultimi giorni sembra che qualcosa si stia muovendo per abolire questa norma :

Una utile raccolta di articoli sull’Espresso a cura di Alessandro Gilioli, Guido Scorza (promotori della “Carta dei cento per il libero WiFi“) e Alessandro Longo

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/wi-fi/2135749

Vi segnalo anche questa petizione dell’Espresso per abrogare la norma …

http://temi.repubblica.it/espresso-appelli/?action=vediappello&idappello=391189

Una norma che ostacola ed ha ostacolato l’accesso alla rete tramite dispositivi portatili (notebook, netbook, smartphone, Ipad, Kindle, etc.) per la libera informazione e per l’utilizzo di applicazioni di comunicazione (Fring, Nimbuzz, Snaptu per citare quelle che utilizzo di solito), e che in Italia, ma non nel mondo, ha inibìto la diffusione di FON.

Di questo se ne è occupato anche Beppe Grillo più volte nei suoi spettacoli e sul suo blog ed è anche un punto del programma del MoVimento 5 Stelle alla voce “Informazione”.

Presentazione della Quarta Stella (connettività) di Maurizio Gotta per la carta di Firenze

Una intervista del blog di Beppe Grillo ad Alessandro Corazza

P.S. : Questa sera Presa Diretta !

Alla vigilia del 200° articolo, questo blog compie un anno di attività ! 😀

Era un caldo pomeriggio di un anno fa, da tempo pensavo di aprire un blog non appena avuto un accesso decente ad Internet, quando in preda a emozioni contrastanti e al bisogno di far sfogare la mia mente con la scrittura decisi di aprire il blog.

Considerai e scelsi questa piattaforma dopo aver fatto una panoramica dei blog da me più seguiti e delle piattaforme ospitanti in base a criteri di possibilita di espansione delle funzioni e di impostazione grafica. Ovviamente agivo e ragionavo da neofita.

Poi tra certezze e incertezze, tanto e poco da scrivere, qualche blocco, alla fine è andata …

Così un anno è passato serenamente (o quasi) … quante cose sono capitate quest’anno e quante ne ho raccontate su questo spazio … E quante altre ce ne saranno da raccontare !

Confermo : Il bello di questa esperienza è stato avere un senso di pienezza del quotidiano dato dal raccontare piccoli avvenimenti nelle variegate sfaccettature in cui li percepivo.

Adesso strizzate i fazzoletti che tra poco serviranno ad asciugare sudore anzichè lacrime … prendete anche le borse del ghiaccio che sicuramente avrete sotto mano.

Vi serviranno ancora di più … Perchè ? 😕 … Comincio io (che sarò l’unico) … 😕

Perchè ?! Perchè adesso è tempo di fare un (altro) bel bilancio 😯 ! Non scappate 😈 !

Altrimenti non si spiegherebbe l’inumana quantità di tag sotto il titolo …

Constatando il numero di visite relative agli articoli, sul podio degli argomenti al primo posto, credo per reale interesse, gli argomenti di carattere tecnologico riguardanti principalmente nuovi mezzi di comunicazione e nuove vie di sviluppo sostenibile (E61i, Energìa, FON, Fring, Hiperlan, Internet, Nimbuzz, Skype, Snaptu, Symbian, Telecom, Wi-Fi, Windows Mobile), perciò vi faccio questa piccola grazia e arrivo direttamente al punto … Sul podio degli articoli :

  • Al 1° posto To the FON per ironia un articolo … a metà … e il motivo e in buona parte rappresentato dalla seconda posizione …

Al secondo posto come argomenti, Beppe Grillo e il MoVimento 5 Stelle, cito come esempi Beppe Grillo in Piazza Fuga a Napoli al 6° posto e Un evento in MoVimento al 7° posto.

La terza posizione è occupata da Pimonte e dintorni (Agerola, Castellammare di Stabia, Costiera amalfitana, Gragnano, I Sentieri dei Lattari, Monti Lattari, Napoli, Penisola sorrentina) e dalle località che ho visitato (Acireale, Catania, Vicenza).

Noto come la classifica per argomenti tenda ad essere inversamente proporzionale al numero di articoli scritti per argomento, almeno per quano riguarda il podio degli argomenti più visualizzati.

Il resto è costituito dai rimanenti argomenti che in parte ho trattato sin dall’inizio (AnnoZero, Fatto Quotidiano, Presa diretta, Report, Travaglio) e da altri che ho cominciato a trattare da poco (Compost, G.A.S., Tammurriata), che nonostante ciò, sono in continua crescita sia per la freschezza dell’argomento che per l’interesse …

Per non lasciare buchi dal 1° al 7° posto (dove la classifica è abbastanza definibile), il 5° posto è occupato da Chi sono e dove sono ? il mio (scarso, lo so) articolo di presentazione mentre al 4° posto Scrivere bene è faticoso uno dei miei primi articoli e anche il primo con Snoopy e qui ritorniamo all’inizio 🙂 …

Conclusioni finali :

Sono soddisfatto di questo primo anno, sebbene mi sia auto limitato evitando per i primi mesi di diffondere il blog attraverso servizi aggregatori e di Social Network preferendo che i visitatori giungessero dal Web. La recentissima e tanto attesa introduzione degli strumenti di condivisione rappresentati nella barra sotto ciascun articolo è stata una interessante novità, utile alla diffusione degli articoli anche da chi non è molto pratico.

Ad un altro anno prospero e fruttuoso 😀 !

Sempre insieme a chi legge, apprezza e condivide 😉 !

Ad un passo dallo sperimentare la videochiamata Skype su Fring col 5800 di mio fratello … ecco che sono arrivate le brutte notizie … 😦

Nell’ordine :

Qualche (infausta) previsione :

Se Fring perderà il supporto di Skype (come credo che succederà) … perderà molto 😦 , basti dire che già perdendo il supporto a Facebook tempo fa (per quanto so, senza annunci e senza chiarimenti), ha perso quel tocco di social network di cui comincia adesso a disporre Nimbuzz, anche se per quell’aspetto preferisco di gran lunga Snaptu.

E se i guai non bastassero, a noi italiani non importa, tanto siamo già inguaiati !

http://www.oneadsl.it/06/07/2010/troppi-smartphone-in-italia-le-reti-mobili-italiane-a-rischio-collasso/

E i francesi si lamentano pure dei loro piani dati illimitati … venite in Italia !

http://www.mobileblog.it/post/12747/il-41-dei-francesi-e-scontento-delle-proprie-reti-3g

L’ennesima illusione/delusione … come ai tempi dell’ Hiperlan e di FON evil quando il termine della fornitura dell’accesso a Internet dato da quella tecnologia interruppe sul nascere i miei progetti di rete e condivisione Wi-Fi, oltre quelli di VoIP a tutta forza.

Bè, quando possibile aggiornerò e userò spesso Nimbuzz che sembra essere progredito verso i miei gusti, soprattutto come grafica e interfaccia, sperando (sempre inutilmente) che riuscirà ad avere la videochiamata Skype in particolare su un certo E61i … 🙄