Ecco il mio articolo su “Il domani”, il giornale del Forum dei Giovani di Pimonte

Quando avrò una immagine migliore, aggiornerò l’articolo (sul blog, ovviamente) …

Sono ancora in estasi partenopea dopo una serata passata nel centro storico di Napoli immerso e circondato nel sacro profumo della Chiesa di San Filippo Neri e il profano odore di fritto delle friggitorìe di via dei Tribunali nei pressi del Duomo di San Gennaro.

Perciò cari lettori poliglotti e napoletanofoni, aggiornate le vostre conoscenze :

http://www.napoliurbanblog.com/videocorso-di-lingua-napoletana-video/

Le potenzialità di Internet … Non sottovalutatele :

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/16/dopo-la-rivoluzione-verde-anche-la-rivolta-del-pane-corre-sul-web/86432/

Nemmeno nei cosidetti paesi “civili” e “avanzati” :

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/01/16/zona-rossa-del-vesuvio-blitz-pdl-in-regionesi-potra-tornare-a-costruire-nelle-aree-vietate/86725/

Altrimenti (buone) notizie come questa non avrebbero una grande diffusione :

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/218124_comune_convertito_al_software_libero_il_primo_a_vicenza/

Ne’ tantomeno esempi di buona e corretta (contro)informazione :

http://www.greenpeace.it/inquinamento/inctour.swf

Annunci

Gran bella camminata sabato con questa escursione !

Partenza (a piedi) alle 7,00 da Pimonte, alle 7,30 a Monte Coppola e alle 8,20 arrivo in Piazza Fontana Grande a Castellammare, bellissima escursione ricca di informazioni e curiosità iniziata in un contesto urbano e proseguita tra le lussureggianti sponde dei Monti Lattari che discendono verso Pozzano, manco fossimo capitati in una giungla 😀

Per foto, informazioni e (molto) altro ancora qui e su http://www.liberoricercatore.it/

Inutile dire che sono tornato a Pimonte sempre a piedi … ops … l’ho già scritto 😉

Domenica ero troppo stanco per fare l’altra escursione, quella del CAI Stabia, consigliata l’altro ieri, dato il maggior impegno podistico richiesto, la ristrettezza dei tempi e la mia volontà (o necessità) di non affaticarmi troppo dovendo poi tornare a Napoli in serata … coi mezzi pubblici stavolta …

Ma questo non mi ha fermato e in vista della processione di San Michele il prossimo 29 settembre, ho pensato di fare un “piccolo” allenamento facendo due volte il giro di Pimonte … sempre a piedi s’intende … classico mio itinerario : Tralìa, Piazza, Franche, Resicco e di nuovo a Tralìa per compostare e far scorta di prezzemolo e limoni per il pranzo domenicale a base di pesce (per la cronaca abbondante e buonissimo 😀 ).

Infine la giornata si è conclusa con la visione della puntata di Presa diretta dedicata al nucleare, di cui trovate un estratto qui sotto e il link della puntata intera qui 🙂 …

… con il sottofondo dei botti che festeggiavano San Gennaro e il suo ultimo miracolo

Ho provato un senso di dispiacere e demoralizzazione nel vedere da questa segnalazione, gli esiti del festino di Santa Rosalia, organizzato quest’anno da Philippe Daverio.

Un festino low cost come definito da alcune testate giornalistiche

Tutto sembra essere partito dalle proteste di persone con relative famiglie sfrattate dalle case popolari, che cercavano nella festa, quel momento di ascolto, negato nei contesti più adeguati ed indicati da chi di dovere.

A queste proteste si saranno aggiunte e confuse quelle di persone in buona ed in cattiva fede, oltre sicuramente alle lamentele di chi si aspettava la solita festa in grande stile.

Per completezza, c’è da dire che Daverio ha un pò esagerato nello sfogarsi e nel difendersi dalle accuse , ma tutto questo è comprensibile quando si è solo, uno contro tutti e forestiero specialmente in quel calderone umano che è Palermo.

Mi è sembrato di aver visto quegli scontri di mentalità nord – sud che nei film strappano spesso risate amare, ma in questo caso tutto è sempre più amara realtà.

Classica situazione che descrivo in modo un pò rozzo : Quando al popolo viene dato panem et circenses, ed entrambi cominciano a scarseggiare, allora il popolo si arrabbia.

Come quando a Pimonte, a Napoli e in tutto il meridione in genere ci si lamenta delle casse sempre vuote e delle grosse spese sostenute con annessi sprechi in eventi, manifestazioni e processioni faraoniche … e se queste vengono a mancare … sono guai !

A Pimonte è storia di ogni anno, a San Michele e non solo alla festa patronale, ma ad ogni festa pubblica, civile e/o religiosa … così come a San Gennaro a Napoli, a Castellammare (di Stabia) per San Catello e a Gragnano per San Sebastiano, oppure per rimanere in Sicilia, ad Acireale per la festa di Santa Venerina e a Catania per Sant’Agata.

Per quanto possa avere esagerato, forse non abituato a trattare in una terra così confusa, ambigua e problematica (d’altronde chi ci riesce ?), io solidarizzo comunque per Daverio, sicuramente in buona fede per la celebrazione, ma non altrettanto preso in fiducia dai palermitani, persone non cattive, ma continuamente illuse e deluse da una classe politica che non meritano che loro stessi hanno (forse) contribuito a mandare al potere.

Dopo la notte bianca del 29 ottobre 2005 e il Munnezza Day” del 23 febbraio 2008, il vocione di Beppe Grillo è tornato a tuonare ieri in Piazza Dante a Napoli, per la chiusura della campagna elettorale del MoVimento a 5 stelle per la Campania.

Dopo Piazza FugaPiazza Dante !

La piazza era già abbastanza affollata quando sono arrivato verso le 17,00, specialmente attorno ai banchetti che raccoglievano fondi e offrivano informazione, materiale informativo, conoscenza attraverso i libri di Lester Brown, Maurizio Pallante e Gioacchino Genchi con segnalibri del MoVimento e caramelle.

C’erano tutti i candidati tra il palco e i banchetti, da Ernesto Parisi a Luigi Gallo (cito loro perchè sono della provincia come me, il primo è di Castellammare e il secondo è di Torre del Greco, e seguo i loro blog, per gli altri candidati c’è sempre la pagina dedicata del MoVimento) senza dimenticare il candidato a Presidente Roberto Fico, che si è cimentato nell’ecoballo, il flash mob che ha aperto la manifestazione.

La presentazione dei candidati sul palco è stata intervallata dall’esibizione di diversi gruppi musicali partenopei ed è stata curata da Raffaele Bruno ed Eduardo Ammendola. Su questo ci sarebbe da dire, sia per il poco tempo concesso ai candidati per presentarsi (ok, i tempi erano stretti …) sia per il volume  abbastanza alto che distorceva  le sonorità dei gruppi musicali (e le orecchie) tranne per i Quebradeira che hanno suonato delle percussioni senza sistemi di amplificazione. Sempre parlando della parte musicale, i gruppi che si sono succeduti sul palco e che sono riuscito a seguire sono stati i Vottafuoco (erano anche alla pizza elettorale a Castellammare), Guido Russo Project (bella e potente la voce della cantante), Inner City Affair (dannato volume alto !), Kabawanga (virtuosi e talentuosi … frequentano il Conservatorio …), R & Fusion (il nome dice tutto) e ‘O Rom (sonorità ritmiche balcaniche, così lontane così vicine) He He He He He !!! 😀

Sul palco anche Federico Salvatore che oltre ad esprimere il proprio appoggio al MoVimento, ha cantato il suo ultimo singolo “Fare il napoletano … stanca” e il suo capolavoro “Se io fossi San Gennaro” opportunamente modificato nella strofa riguardante “la speranza Iervolino” … è stato difficile fotografarlo … era una trottola !

Un altro cantante che ha espresso il proprio appoggio per il MoVimento è stato Daniele Silvestri …  in un videomessaggio “purtroppo” …

… come Pau dei Negrita

… poi è arrivato Lucariello che ha cantato anche “Cappotto di legno“, il rap dedicato a Roberto Saviano.

Il massimo della folla e delle risate c’è stato quando dopo 3 ore di attesa, sul palco è salito Beppe Grillo, che con la sua irruente energìa (anche troppo irruente, che c’è voluto per fotografarlo decentemente …), ha presentato il MoVimento, sfoggiando il suo repertorio su se stesso (vorrebbe essere come Travaglio per compostezza e freddezza), sulla Campania, su Napoli, il suo fatalismo per il Vesuvio, sul web e la campagna elettorale.

Ad un certo punto, ha rischiato anche di inciampare su una cassa …

Dopo una “battezzata” generale sui temi portati avanti dal MoVimento e su come tutto sia cominciato, arriva il momento di concludere. Il finale della presentazione è stata la prova del canotto (lo stage diving fatto a Bologna e a Milano), ma questa volta non è salito Grillo bensì Roberto Fico, che emozionatissimo come non lo avevo ancora visto (avendolo visto sempre serio e composto … d’altronde come essere in una situazione così 🙂 ) è stato trasportato dalle mani della folla con partecipazione e inconsuetudine 😀

Alle 23,00 la piazza era ancora affollata di persone che chiacchieravano, che ascoltavano gli ultimi gruppi musicali rimasti (Giovanni Block, Spakka Neapolis 55, Keeniatta, Andrea Lucisano e Suddaria) e che cercavano di incontrare Grillo e i candidati sotto al palco (alle prese con i giornalisti), qualche candidato si trova tra la folla per raccogliere le impressioni e le domande dei partecipanti.

E qui il video della canzone di Andrea Lucisano

La piazza era sporca (mozziconi di sigarette, bottiglie in particolare, cartine, cartacce e fazzoletti, nessun biglietto o foglietto elettorale), i (pochi, pochissimi per la zona) cassonetti erano pieni ma i ragazzi del MoVimento e dei meetup con ramazze personalizzate (appezzottate ma sempre personalizzate) dal MoVimento sono riusciti a portare un pò di pulizia anche su invito dei presentatori dal palco a tenere pulita la piazza (inascoltato come sempre, ma comunque ci tenevo a puntualizzare).

Molte persone tra le quali il sottoscritto sono andate via sia per l’orario, sia per la stanchezza, sia per riuscire a prendere la Metropolitana e/o cavarsela nel traffico.

Io per un soffio ho perso l’ultima corsa della Metro, ma dopo qualche peripezìa e un pò di attesa sono riuscito ad acchiappare un pullman per il Vomero, riuscendo stanco e barcollante quasi fossi ubriaco, a mangiare qualcosa e a tornare sano e salvo a casa.

L’idea di andare a piedi da Piazza Dante al Vomero mi stava già stuzzicando … 🙂

P.S. : Dopo aver visto Grillo due volte nel giro di un mese e dopo Raiperunanotte (sperando che torni AnnoZero), cosa potrebbe succedere ? Un cambiamento …

In questi giorni a Napoli, è stata diffusa attraverso il web, una voce riguardante un presunto terremoto in arrivo previsto da Giampaolo Giuliani, il ricercatore noto per aver previsto, senza essere ascoltato, il sisma in Abruzzo di un anno fa.

Da che mondo è mondo, è abbastanza difficile imbrogliare un napoletano (specialmente quando l’imbroglione non è napoletano), fatto sta che a Napoli e provincia molte persone hanno creduto all’infondata notizia. E’ bastato citare il nome dell’esperto o comunque sentire frasi storpiate e arricchite di insinuazioni e dettagli frutto di discutibili ragionamenti, e il “non si sa mai” popolare ha preso il sopravvento.

Giuliani, innocente ed estraneo alla vicenda, ha smentito qui le voci che gli imputavano l’allarme terremoto e ha rassicurato sull’assenza di un evento sismico in arrivo.

La falsa notizia, non smentita in tempo (ma non sarebbe servito a molto e avrebbe peggiorato la situazione), ha generato immotivati timori, in qualche caso assurde reazioni (qui e qui) e quindi la psicosi, complice anche i recenti terremoti in Cile, Turchia ed ad Haiti, l’ignoranza, l’ingigantimento delle notizie, la diffidenza nei confronti dei canali informativi ufficiali e la mancata comunicazione di questi ultimi per stroncare le inesattezze e le menzogne racchiuse nell'”allarme”.

Soltanto grande confusione … anche per San Gennaro

Questo fa molto riflettere sullo stato dell’informazione nel nostro paese dove ignoranza, mancanza di comunicazione istituzionale, disinformazione e diffidenza della popolazione dettata da mancanza di fiducia nelle autorità e nelle istituzioni possono provocare grandi problemi (come se non ne avessimo altri). Forse ascoltare quotidianamente (e inconsciamente) notizie che cominciano con “catastrofe”, “tragedia”, “emergenza” e altro senza chiedersi la fondatezza di ciascun dettaglio del presunto avvenimento, ci ha reso più suscettibili e dunque anche più deboli nei confronti di falsi allarmismi.

La verità diventa menzogna e la menzogna diventa verità : è il capovolgimento della realtà … (dove ho già sentito queste parole ?) … la verità ha ancora un senso ? Forse si, visto che per ricercarla si rischia di vedersela brutta e passare un brutto quarto d’ora specialmente con qualche “rappresentante” delle istituzioni

Come se le bufale non ci causassero abbastanza problemi, anche i bufali non ce la fanno passare bene … ma non è colpa loro … e nemmeno del Vesuvio

Mentre aspetto che l’acqua nella pentola bolla per una spaghettata al pomodoro, comincio a scrivere e a pubblicare qualcosa sul comizio tenuto da Beppe Grillo per il MoVimento a 5 stelle per la Campania.

L’ altro ieri ho ricevuto comunicazione e informazioni dell’ evento tramite il gruppo di Facebook del MoVimento. Data la vicinanza del luogo con casa mia a Napoli, ho deciso di sacrificare un paio di ore di studio per recarmi al comizio.

Ore 11,00 : Arrivo in Piazza. La giornata è molto primaverile, molto assolata e anche molto freddolosa. Mentre la vita quotidiana del posto si sovrappone con l’evento in arrivo, mi guardo intorno per conoscere meglio la Piazza.

Bella ambientazione Piazza (o Piazzetta) Fuga di fronte alla Funicolare Centrale. Dal punto di vista edilizio il luogo ha tratti molto caratteristici a tratti barocchi a tratti liberty (tipici del Vomero), un misto di ibericità e napoletanità, sobrietà e solarità che mi ricordava le atmosfere dinamiche di Barcellona. Senza dimenticare l’elemento principale, ossia la piazzetta ben esposta ma al tempo stesso molto aggregante.

Nel tentativo di trovare un bel punto libero e sicuro per fotografare l’arrivo di Grillo dalla Funicolare e magari anche un FON Spot o una Fontenna (saranno l’ambiente spagnoleggiante e l’aria da passeggio ad indurmi la speranza …), col mio E61i trovo una rete Wi-Fi non protetta (è la prima volta che riesco a trovarne una), ma sia perchè lontana dal palchetto sia perchè, collegatomi tramite Fring a Skype e MSN, non trovo in linea nessun mio contatto potenzialmente interessato all’evento, rinuncio alla connettività in favore della mobilità.

Intanto noto Marco Savarese assieme agli altri membri del meetup di Napoli preparare il  palchetto per lo svolgimento del comizio, mentre a poca distanza una piccola banda musicale di ragazzi scalda gli strumenti …

Ore 12,00 : Con un’ora di ritardo (accettabile) e accolto dalla musica della banda, Beppe Grillo esce dalla Funicolare e si dirige verso il palco accompagnato da Roberto Fico, stringendo le mani, scherzando e passeggiando come una persona qualsiasi in mezzo ad una gran folla (molto ordinata) che applaude … roba da non credere, sembra un sogno … potrebbe mai capitare con un altro personaggio famoso, magari con un politico ?

Guardate chi spunta alla fine del video …

Salito sul palco, Grillo si scatena, facendo scattare, come suo solito, risate e riflessioni.

Energìa, ambiente, informazione, tecnologìa, attualità politica e tanta ironìa suscitata dal desiderio del comico genovese di voler vedere Marco Travaglio incontrare di notte Vincenzo De Luca, come dichiarato da quest’ ultimo (qui la registrazione parziale, qui quella totale), sono gli argomenti e il sentimento che la voce amplificata del comico fa risuonare nella Piazza affollata e assolata.

Beppe Grillo (a sinistra) e Roberto Fico (a destra)

Tante mani impegnate ad applaudire, fotografare, registrare e telefonare sono comparse, mentre altre sono scomparse nelle tasche per ripararsi dall’ aria secca e gelida di inizio marzo. Telefonini, registratori, fotocamere e videocamere erano pienamente operative per conservare ogni parola dell’intervento, ogni risata dell’evento.

Le prime file, tra cui il sottoscritto, sono state subito “battezzate” dagli sputi del comico genovese, ma questo è  il minore degli effetti collaterali di un discorso di Grillo dal vivo …

Dopo il suo discorso, Grillo ha dato la parola ai candidati (che ha presentato come i nuovi San Gennaro) che si sono presentati e hanno esposto il proprio pensiero sul fare politica a vantaggio dei cittadini. I loro interventi potete trovarli qui e/o qui. Un assaggio …

Poi, sceso dal palco, il comico genovese ha risposto a giornalisti, presenti e curiosi sulle varie domande che essi ponevano, contenendosi per non disturbare i candidati sul palco.

Ore 13,00 : Il comizio sta per terminare. Roberto Fico assieme a Grillo, invita le persone ad appoggiare il MoVimento per dare una svolta alla Campania.

Grillo saluta i napoletani a modo suo … diciamo calorosamente … perchè lui è Fico …

Chiacchiere finali con i candidati. Grillo e i candidati si dedicano a foto e autografi. Alcuni ragazzini appena usciti dalle scuole vicine si sono messi in fila per avere un autografo di Grillo su fogli di quaderno. I più “grandi” si fanno autografare la prima pagina de “il Fatto Quotidiano“. Un ragazzo si avvicina a Grillo per esporgli un’idea, forse ne sapremo di più sul suo Blog.

L’acqua sta bollendo da qualche minuto, concludo …

Parlo con Antonio Faiella di open source e gli chiedo se fosse tra gli organizzatori degli incontri con Richard Stallman a Napoli a cui mi ha risposto dicendo di conoscere gli organizzatori ma di non essere uno di loro. Infine ho chiesto a Grillo (per l’ ennesima volta) se seguendo la strada presa con il documentario “Terra reloaded“, avrebbe ripubblicato i documentari  “Un futuro sostenibile” e “Un grillo per la testa“; il mio ricordo di quei documentari gli fa piacere e mi risponde che non sono suoi in quanto li ha donati alla Emi – Editrice Missionaria Italiana. Alla fine ci siamo trovati d’accordo che sono dei documentari ben fatti e ancora (molto) attuali.

Ultima considerazione : Pensavo che Grillo fosse più grasso … effetti del MoVimento ?!

Un elenco cronologico delle tappe di questo blog può essere utile a chi mi ha seguito dall’ inizio e a chi ha appena cominciato :

31/08/09 : Primo articolo sul blog. Quattro parole buttate lì, dopo un pomeriggio passato a pensare a tanti probabili inizi.

03/09/09 : Secondo articolo del blog e primo articolo dedicato a Pimonte, il mio paese. Scontato …

09/09/09 : Articolo grafico con protagonista Snoopy, giusto per fare un pò di pratica con le immagini e proporre qualcosa di carino e riflessivo.

15/09/09 : Prime riflessioni in campo tecnologico informatico con introduzione al successivo articolo

17/09/09 : Articolo sull’ antenna Hiperlan di casa mia che mi permette di avere Internet senza rete telefonica, ad oggi tra i cinque articoli più consultati secondo le statistiche del blog.

19/09/09 : Festa di San Gennaro a Napoli e raggiungimento quota 100 visite.

22/09/09 : Anticipazioni alla festa di San Michele a Pimonte, FON e Fatto Quotidiano.

23/09/09 : Nelle edicole è arrivato “Il Fatto Quotidiano” e comincia la commercializzazione della Fonera 2.0n. Nella top ten della clasifica degli articoli più letti.

25/09/09 : Articolo dedicato alla prima puntata della stagione di AnnoZero, per le altre puntate seguire il tag “AnnoZero“.

26/09/09 : Festa della castagna in arrivo a Pimonte. Anche questo nella top ten … prevedibile … 🙂 . Il resto degli articoli si trova sotto il tag “ castagne“.

27/09/09 : 150 visite e prima escursione de “I sentieri dei Lattari 2009” sull’ anello del Penise ad Agerola.

29/09/09 : San Michele ! Nella top ten per ovvi motivi !

30/09/09 : Record di visite al blog con 44 accessi e raggiungimento quota 200 visite. Sempre per ovvi motivi !

02/10/09 : Rai, di tutti, ancora di più.

03/10/09 : Mentre a Pimonte arriva la festa della castagna, il blog arriva a 250 visite …

04/10/09 : Week end con “vacanza lampo” a Vicenza 🙂 .

06/10/09 : “Il Movimento a 5 stelle” by Beppe Grillo … Pazzesco !

08/10/09 : Uno degli articoli più letti, molto citato dal sottoscritto, una promessa : Fring Fring … 😉

10/10/09 : 300 visite al blog e passeggiata alla “Reggia de li ciucce “, sempre con “I sentieri dei Lattari 2009“, quindi grande escursione con grande mangiata !

12/10/09 : Primo articolo dedicato a Report, gli articoli alle successive puntate sotto il tag “Report“.

18/10/09 : 400 visite e aggiornamenti da “I sentieri dei Lattari“.

22/10/09 : Una giornata particolare.

24/10/09 : Noli me tangere !

24/10/09 : FON, uno dei miei articoli più consultati, ad oggi nella Top 5.

25/10/09 : Riflessioni su FON, sempre presente nella Top 5.

26/10/09 : 500 visite ! Siamo a metà strada 🙂 !

28/10/09 : Pausa di riflessione …

31/10/09 : L’ articolo più consultato fino adesso : Applicazioni per cellulari.

01/11/09 : In cerca di risposte …

03/11/09 : 600 visite !

04/11/09 : Legalize it !

08/11/09 : Nostalgìa e malinconìa … Musica !

09/11/09 : Venti anni fa …

10/11/09 : 700 visite ! + 100 visite in una settimana 🙂 !

15/11/09 : Fine de “I sentieri dei Lattari 2009“.

16/11/09 : 800 visite + Auguri.

18/11/09 : Scusate la parolaccia … Digitale terrestre !!!

21/11/09 : 9Cento visite !

25/11/09 : Finalmente ! Era ora … sigh …

26/11/09 : 1000 (fiù) visite + Auguri

Che cosa dire … GRAZIE MILLE A TUTTI QUANTI !!!

Folius, presto ci arriverai anche tu … 😉

A presto con tante novità. Intanto leggete questo articolo

Auguri ad una bimba di mia conoscenza 🙂 !