Una splendida notizia dal mio ex liceo 🙂 :

Carovana su due ruote: «No all’inquinamento» 

03/05/2011 – Castellammare. Studenti e docenti in bici per sensibilizzare alla vivibilità ed alla viabilità eco-sostenibile. Per una mattinata, al liceo scientifico Francesco Severi niente motorini e macchine Francesco Severi. Un’iniziativa, che avrà luogo il prossimo sabato dalle 9 in poi, dal titolo «Yes we bike A braccetto con la natura…recarsi a scuola in modo alternativo». Il progetto, che vedrà in sella anche la dirigente Marcella Sannoner e trecento ragazzi della scuola superiore di viale Libero d’Orsi, è anche una campagna pro mezzi ecologici di locomozione. Come spiega Liliana Longobardi, referente dell’attività che sarà la giusta conclusione di un Pon (realizzato con il lavoro dei professori Giovanni di Somma, Giovanni Ciaravolo e Agata Sorrentino) anti-inquinamento. «Ci muoveremo tutti assieme dal piazzale antistante la scuola e raggiungeremo palazzo Farnese, sede del Comune – scrive la portavoce del liceo – per consegnare una targa simbolica e sollecitare maggior interesse all’amministrazione guidata dal sindaco Luigi Bobbio per i problemi legali alla qualità dell’aria ed alle emissioni di ossido di carbonio, visto che la nostra scuola, per esempio, si trova in una strada ad alta confluenza di traffico giornaliero sia all’entrata che all’uscita, forse anche a causa delle tante macchine e dei ciclomotori e della presenza di un’altra scuola a breve distanza». Una manifestazione pacifica di ciclisti per caso, che con l’aiuto dei vigili urbani (visto che di piste ciclabili si è parlato spesso, ma non c’è nulla di concreto sul territorio) che seguiranno il corteo di biciclette, potranno attraversare la città in sicurezza seguendo il percorso del lungomare, cioè da viale d’Orsi a corso Garibaldi, a piazza Monumento, a via Mazzini a piazza Giovanni XXIII. Dopo la consegna della targa al primo cittadino da parte di una delegazione studentesca, infine, gli studenti in pista rientranno in classe seguendo il percorso a ritroso ma imboccando per i sensi unici, corso Vittorio Emanuele, piazza Ferrovia, via Rispoli, via Tavernola, viale d’Orsi.

Articolo di Titti Esposito – Il Mattino

L’ho letta dal cellulare tramite Snaptu mentre ero connesso al WiFi del gazebo del MoVimento 5 Stelle in via Luca Giordano (di fronte alla Fnac) al Vomero 🙂 .

Annunci

Un mio piccolo elenco delle reti WiFi libere a Napoli testate con l’E61i (smartphone) :

La prima che ho trovato e che ho utilizzato di recente quando sono andato alla riunione del MoVimento, è quella del locale Perditempo tra Piazza Dante e via dei Tribunali

Oggi ho trovato l’ultima rete funzionante e liberamente accessibile, quella della Caffetteria Bernini tra Piazza Vanvitelli e Piazza Medaglie d’Oro al Vomero

A pochi metri in direzione di Piazza Medaglie d’Oro c’è la gelateria Gelatosità con annessa rete WiFi … non funzionante, nel dettaglio soltanto rilevabile aprendo un programma che richieda la connessione (Snaptu, Opera, Fring, Nimbuzz, etc …) … che peccato !

Pensandoci potrebbe essere anche qualche bug di Symbian, in effetti mi è capitato di trovare reti che poi scompaiono o presunte reti libere che non consentono l’accesso.

Di FON tante segnalazioni sulle mappe ma nella pratica nessun punto di accesso 😦 .

Spero nel MoVimento che ha in programma lo sviluppo di reti WiFi libere e gratuite.

Niente da aggiungere a Wrong e Spazio Clandestino : i “soliti” bravi(ssimi) ragazzi !

Anche i ragazzi del Meetup di Napoli hanno raggiunto un importante obiettivo, di cui sono stato in parte testimone ai gazebo al Vomero alla raccolte firme per chiedere :

  1. Regolamento attuativo per i “Referendum comunali abrogativi” (i cui esiti hanno carattere vincolante su atti e delibere di Giunta e di Consiglio).
  2. Regolamento attuativo degli “Istituti di Partecipazione Popolare” (Istanze – Petizioni).
  3. Regolamento attuativo per le “registrazioni in video ed in voce dei lavori del Consiglio Comunale e loro pubblicazione

Questa è stata la storia e questo è stato il risultato del 20 gennaio scorso

Alla riunione del MoVimento 5 Stelle per l’elezione del candidato portavoce (o sindaco), è stato eletto come Roberto Fico … un risultato tutto sommato scontato nonostante la presenza di altri degni e validi candidati  alla carica di candidato a sindaco per il comune di Napoli e che comunque saranno presenti e attivi nelle liste.

Questa è stata la riunione … magari vedete anche l’angolo degli acquisti in SCEC

Andando alla riunione mi sono ricollegato dopo tanto tempo ad una rete WiFi (libera) col sempre solito E61i … approfondirò nei prossimi giorni. Bello il nuovo Snaptu … 🙂

Sabato a Castellammare, i ragazzi di Libero ricercatore hanno ripetuto l’escursione della settimana scorsa con esiti non proprio tranquilli.

Presa diretta è stato un dovuto ricordo del piccolo ma prezioso impegno politico e sociale di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ammazzato mesi fa, su cui ancora si indaga.

Sugli intrecci tra criminalità e interessi politici ed economici vi segnalo il passaparola di Marco Travaglio. Anche questo per ricordare e non perdere la memoria …

Il fine settimana si è poi concluso con una grande skypizzata semi-notturna.

E oggi ancora MoVimento al Vomero !

Mattinata universitaria, fuori piove, a tratti diluvia … nel tempo libero smanetto !

Qualche aggiornamento, la rete WiFi UniNa al Policlinico sembra di nuovo funzionare ma riesco a collegarmi con due portatili su tre (eppure è identico ad uno che si collega).

Approfittando delle nuove indicazioni segnalate sulla guida che consulto di solito per configurare lo smartphone (il solito E61i), faccio qualche tentativo … a vuoto 😦 !

Volevo aggiornare la funzione Facebook di Snaptu e provare ad installare Skype 😦 …

Passiamo ad altro : Auguri ai gragnanesi per la loro festa patronale !

Tre giorni fa non ho ricordato la festa patronale agerolese : di nuovo due senza tre !

E a proposito della festa patronale di ieri, quella stabiese, pare che sia andato tutto bene a giudicare da questo video nonostante qualche ombra 😦 …

Per domani vi segnalo le puntate di Wrong (12,30) e Spazio Clandestino (17,00) …

Mentre per chi bazzicca dalle parti dello Stabia Hall di Castellammare segnalo che domani cominceranno le proiezioni di “Qualunquemente” e “Immaturi“.

E son due … sempre senza tre … o no, se aggiungo sabato diventano anche quattro :

Sabato, invece, per chi gironzola per Napoli, segnalo questo incontro-mercatino alle 10, c’entrano i G.A.S., per saperne di più su di loro allego questo articolo … e son tre !

Ed infine ovunque vi troviate, basta che siate collegati ad Internet, potete partecipare, se siete interessati, a questo dibattito su Skype alle 17,00 … e son quattro !

Sul blog sono 7000 (visite) … 😉

Mi sono accorto che nell’ultimo mese ho pubblicato soprattutto articoli pieni di video … questa volta cercherò di mantenermi sul testuale, la consultazione sarà un pò pallosa, ma se a qualcuno interesseranno gli argomenti, non sarà un grosso problema … 😉

Primo aggiornamento :

Nelle statistiche del blog risulta che alcuni visitatori (campani, capirete poi il motivo) nei giorni scorsi hanno consultato il blog alla ricerca delle impostazioni di configurazione della rete WiFi UniNa della Federico II per portatili Windows, Linux e Mac e (soprattutto) per cellulari (o smartphone) Symbian, per la maggior parte, e Windows Mobile mentre per Android e Apple (Iphone & Ipod) di cui non avevo scritto niente, nessuna ricerca …

Partendo dalla home page e attraverso la funzione di ricerca o se si è bravi e fortunati attraverso i motori di ricerca, si arriva a questo articolo di (ormai) più di un anno fa :

https://albertog1984.wordpress.com/2009/10/28/pensieri-da-blogger/

Alcuni collegamenti per le impostazioni non erano raggiungibili perciò li ho aggiornati … li ripropongo qua sotto, le impostazioni sono state verificate personalmente almeno su portatili Windows (XP & Vista) e su smartphone Symbian (il solito E61i in primis) e recensite da altre persone su altre piattaforme e modelli :

  • Per Iphone e Ipod le cose si complicano … nel senso che non si trova una guida pratica, precisa ed efficace … 😦

Adesso esprimo i miei due commenti critici a questa “innovazione” trascurata :

  1. Non c’è informazione sulla rete, nè come diffusione in quanto servizio utile per studenti e docenti per ovvi fini didattici e non (io ho utilizzato con successo Fring, Nimbuzz, Snaptu, Opera, Mobitubia e Google Maps), nè come utilizzo in quanto le impostazioni di connessione per i portatili sono disponibili solo su Internet e non su pannelli informativi posti sotto i ripetitori dislocati per i vari edifici universitari, quindi se non si conoscono a memoria le impostazioni non si può partire da zero con un portatile … inoltre i cellulari non sono nemmeno previsti “ufficialmente” ! Forse un motivo “valido” c’è … 😉
  2. Non c’è nemmeno il supporto tecnico oltre che informativo necessario agli utenti che “per caso” vengono a conoscenza di questo servizio offerto dall’Università.

Secondo aggiornamento :

http://www.ragnatela.noblogs.org/

Terzo aggiornamento :

Che avevo detto ? “Guardatela in streaming su http://www.rai.tv/dl/RaiTV/diretta.html

http://rumors.blog.rai.it/2010/11/10/vieni-via-con-me-boom-contatti-ascolti-internet-rai-tv-portali-rai-record-online-internet-web/

Quarto aggiornamento :

Un articolo per riflettere sulla diffusione di Linux in particolare di Ubuntu

http://www.cwi.it/blogs/sistemaperto/2010/11/08/quanto-e-diffuso-ubuntu-e-quanto-linux/

Quinto aggiornamento :

Un blog fotografico http://www.miro1959.com/ su Pimonte e dintorni …

L’ultima volta che sono andato a piedi a Castellammare, all’inizio di questo mese, sulla via del ritorno a Monte Coppola, pensai che in quest’anno che ho cominciato a passare di là, questa era stata la quarta volta e certamente sarebbe stata l’ultima di quest’anno …

Ne avrei riparlato alla prossima primavera … Mi sbagliavo, ma andiamo con ordine …

Napoli, Venerdì pomeriggio, le 14,30 circa …

Le due web radio del MoVimento 5 Stelle Campania, Wrong e Spazio Clandestino, hanno da poco terminato le rispettive trasmissioni, come sempre molto interessanti da seguire.

Devo finire di riunire il bagaglio da portare a casa a Pimonte, alle 16,30 devo andare …

Ore 17,15 circa

Arrivo a Piazza Garibaldi e noto che all’ hotel Ramada, vicino alla fermata dei pullman e della CircumVesuviana, c’è una gran folla oltre a diversi mezzi delle forze dell’ordine (…), probabilmente un arresto importante in corso o un personaggio famoso in visita …

Gira voce che sia in arrivo Massimo D’Alema … infatti, dopo un quarto d’ora di blocco del traffico (e di conseguenza anche dei pullman evil ) arriva Gianfranco Fini … l’informazione per sentito dire ha sortito il suo infallibile effetto …

Risultato : Il pullman che doveva passare alle 17,30 passerà quasi un’ora dopo …

Facile immaginare l’ingorgo che ha peggiorato la già precaria scorrevolezza del traffico con le conseguenti imprecazioni folkloristiche di automobilisti e pendolari (mie incluse).

Ore 19,40

Arrivo a Pimonte, il tempo di una cena a base di riso e fagioli (come se a pranzo non avessi mangiato pasta e fagioli :mrgreen: ), chiacchierata coi miei, doccia e poi a letto … domani dovrò alzarmi presto per questa escursione organizzata da Libero Ricercatore

Sabato, ore 7,45

Parto da casa e mi dirigo verso Monte Coppola per raggiungere poi il Castello di Castellammare … ne approfitto per cogliere qualche castagna e non solo … precisazione : su segnalazione di una lettrice – e che lettrice 😉 – non ho colto questi funghi, li ho solo fotografati in quanto ne ho visti alcuni spappolati e quindi ho preferito non raccoglierli (lo avrà sicuramente fatto qualcun altro … ne sono certo … è più di un sospetto … 🙂 )

Ore 8,50

Riusciamo a riunirci e ci incamminiamo verso la parte montana stabiese alla scoperta dell’ultimo torrione di difesa di Castellammare con un panorama stupendo del golfo di Napoli e del Vesuvio, della diroccata chiesetta sconsacrata di San Raffaele, della flora costituita in prevalenza da macchia mediterranea (come dice il nome della escursione) : corbezzolo, erica, mirto, cisto, alloro, lentisco, stracciabraghe, ginestre, euforbia arborea, pungitopo e alberi di acero napoletano, frassino, leccio, carrubo e sambuco.

A tratti, la macchia degrada, come indicatoci, in gariga, e a proposito di corbezzoli

Bellissima escursione, molto interessante e divertente come quella della volta scorsa e con quarto d’ora di pioggerellina inclusa … 😉

Ore 12,05

L’escursione è finita e prima di salire, faccio un salto a Piazza Fontana Grande per prendere un pò di acqua della Madonna.

Ore 12,40

Comincio la via del ritorno, in 45 minuti arriverò a Monte Coppola, in altri 25 arriverò a casa mia a Pimonte … e qui mi ricollego alla introduzione iniziale …

Ore 14,00

Arrivo a Pimonte, un pò stanco, abbastanza affamato e molto soddisfatto 🙂 :

Pranzo e pennicchella 😀 !

Ore 17,30

Un pò di compostaggio a Tralìa alternato a tratti da una pioggia abbondante …

Ore 22,00

Dopo la giusta attesa, la classica e sempre ben gradita pizza del sabato sera

Domenica, ore 06,00

Sveglia presto per fare le cose con calma per andare a questa escursione

Ore 9,40

Dopo una tarantella con le macchine, il gruppo è riunito : destinazione Valle Lavatoio !

Dobbiamo prendere il sentiero che sale al Castello di Pino

Ore 11,40

La giornata è stupenda e la camminata prosegue tranquilla tra chiacchiere e scorci di panorama sulla parte alta di Gragnano in particolare su Castello e Valle dei Mulini.

Le persone del gruppo sono simpatiche e interessanti, molto preparate per i sentieri, ma per questo basta soprattutto la passione, sono contento 🙂 !

Il terreno è un pò viscido e fangoso, ma è anche disseminato di castagne 😉 …

Pochi minuti prima di arrivare a Pino, una sosta per ricompattare il gruppo che si era frammentato per scattare foto al paesaggio, ai ruderi, ai funghi e alle farfalle viene onorata da sfiziose fettine di mela secche e caramelle alla frutta e allo zenzero.

Ore 12,10

Arrivati a Pino, entro per la prima volta nel Castello, i commenti è meglio che rimangano ricordo personale dei presenti. Una visita nei dintorni e tante risate 😀 !

Ore 12,45

Per motivi “logistici” e “organizzativi”, io e il mio amico siamo costretti a separarci dal gruppo per arrivare ad Agerola in tempi ragionevoli a prendere la macchina.

Purtroppo non avevamo preventivato di passare là tutta la giornata … la prossima volta ci organizzeremo meglio … dopo tutto questa escursione “parziale” non nuova per noi, “escursionisti” pimontesi, non ci ha lasciati insoddisfatti, anzi … 😉

Ore 17,40

Per smaltire il pranzo domenicale (con castagnata finale 😀 ) e svegliarmi dalla pennicchella, approfitto delle ultime ore di luce per un’ultima camminata e fare il mio classico giro attorno Pimonte : Piazza, Franche, Resicco, Pendino, Tralìa, Piazza.

Ore 21,30

Comincia Reportinizio delicato e impegnativo quest’anno …

Ore 23,40

La giornata è ormai finita, un fine settimana vivace e allegro : Da rifare  😀 !

Mi resta solo da segnalare (a chi è interessato) questo (atteso) aggiornamento a Snaptu e questa notizia redatta da chi è già al corrente di tutte le cose appena elencate 😉 .

Una nuova settimana sta per cominciare !

L’articolo 7 del decreto “antiterrorismo” Pisanu del 2005 è una norma retrograda e paradossale che ha contrastato lo sviluppo delle reti WiFi in Italia e dei progetti di libero accesso ad Internet nei luoghi pubblici mediante punti di accesso detti hotspot WiFi.

Detto in poche parole, questo decreto prevede l’identificazione e quindi la raccolta dei dati anagrafici di chiunque voglia utilizzare una rete WiFi messa a disposizione in modo libero e spesso gratuito da un qualsiasi soggetto pubblico o privato.

Una norma che ha obbligato chi volesse condividere la propria connettività (alberghi, luoghi di ritrovo, biblioteche, enti pubblici, università, privati cittadini) all’impianto di un sistema di raccolta dati (in forma cartacea) da inviare alla Questura.

Siamo gli unici in Europa e nel mondo ad avere una norma così e non era così scontato. In Italia, molti non sanno cosa sia il WiFi ma ci sono comunque norme che lo “regolano”. Negli ultimi giorni sembra che qualcosa si stia muovendo per abolire questa norma :

Una utile raccolta di articoli sull’Espresso a cura di Alessandro Gilioli, Guido Scorza (promotori della “Carta dei cento per il libero WiFi“) e Alessandro Longo

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/wi-fi/2135749

Vi segnalo anche questa petizione dell’Espresso per abrogare la norma …

http://temi.repubblica.it/espresso-appelli/?action=vediappello&idappello=391189

Una norma che ostacola ed ha ostacolato l’accesso alla rete tramite dispositivi portatili (notebook, netbook, smartphone, Ipad, Kindle, etc.) per la libera informazione e per l’utilizzo di applicazioni di comunicazione (Fring, Nimbuzz, Snaptu per citare quelle che utilizzo di solito), e che in Italia, ma non nel mondo, ha inibìto la diffusione di FON.

Di questo se ne è occupato anche Beppe Grillo più volte nei suoi spettacoli e sul suo blog ed è anche un punto del programma del MoVimento 5 Stelle alla voce “Informazione”.

Presentazione della Quarta Stella (connettività) di Maurizio Gotta per la carta di Firenze

Una intervista del blog di Beppe Grillo ad Alessandro Corazza

P.S. : Questa sera Presa Diretta !